Valentina Rosati si diploma come attrice alla scuola di avviamento al teatro dello Stabile delle Marche e si laurea in Mestieri della Musica e dello Spettacolo - Management dello spettacolo. Trasferitasi a Roma si diploma in regia all'Accademia Nazionale D'Arte Drammatica Silvio D'Amico e a partire dal 2003 comincia a muovere i primi passi in campo nazionale lavorando come attrice e regista. Nel 2008 vince il premio Nazionale delle Arti per la Regia con L'amore di Fedra da Sarah Kane. Successivamente partecipa con la sua compagnia, formatasi durante gli studi in Accademia, a Nuove Sensibilità (Festival di Napoli) con Zia Rosa da I Blues di T. Williams e al Festival Di Spoleto con Grand Hotel Schnitzler da La Signorina Else e Girotondo di A. Schnitzler. Nel 2009 Ë assistente alla regia di Carlo Cecchi per il Sogno di una notte díestate di Shakespeare. Il lavoro su Shakespeare con gli attori del suo gruppo prosegue con Amleto, prodotto dallo Stabile delle Marche. Belteatro, la compagnia da lei fondata nasce nel 2007 per la presentazione di un progetto al Festival di Napoli nellíambito di Nuove Sensibilità. Il gruppo E' formato da attori compagni di corso dellíAccademia díArte Drammatica di Roma. Sostenuta dalla necessit‡ e dalla volont‡ di fare un teatro di qualità, la compagnia studia la drammaturgia novecentesca mettendo in scena vari lavori (Phoedra's love di Sarah Kane, I blues di Tennessee Williams, Girotondo e La signorina Else di Arthur Schnitzler). Nelle Marche la compagnia debutta alla rassegna del TAU con I mostri di Fedra, una libera costruzione drammaturgica sul mito di Fedra (da Seneca, Racine e Kane) e collabora, sempre con la regia di Valentina Rosati, con líOrchestra Filarmonica Marchigiana nellí Arianna a Nasso di G. Benda. Dopo il felice incontro con Carlo Cecchi, in occasione del saggio di diploma in Accademia del corso di recitazione Sogno di una notte díestate di Shakespeare, il gruppo comincia a lavorare su Amleto.
I soci fondatori di Belteatro sono: Federico Brugnone, Silvia D'Amico, Davide Giordano, Luca Marinelli, Gabriele Portoghese, Barbara Ronchi e Valentina Rosati.